Art. 21
UFFICIO GESTIONE RISORSE UMANE


Cura tutte le attività della gestione del personale dipendente, per quanto riguarda gli aspetti del:
rapporto giuridico: provvede ai vari adempimenti connessi alla costituzione, svolgimento e cessazione del rapporto di lavoro del perso­nale sia di ruolo che straordinario (assunzioni, presenze, turnazioni ad eccezione del personale di esazione, congedi, aspettative, provvedimenti disciplina­ri, cessazioni ecc.);
trattamento economico: cura tutti gli adempimenti relativi alla gestione del trattamento economico del perso­nale (stipendi ed indennità accessorie, oneri previdenziali ed assistenziali, assicurazioni sociali ecc.), nonché la definizione delle posizioni per i dipendenti collocati a riposo.
Gestisce i rapporti con gli Istituti previdenziali, assicurativi ed assistenziali ed espleta ogni altra attività connessa e conseguente al rapporto di lavoro del personale dipendente.
Per tale ufficio si prevede:
n. 1 Funzionario direttivo ;
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 3 Collaboratori di livello "B";
n. 2 Operatore di livello "B1";
Nell'ambito dell'Ufficio per i servizi inerenti la parte normativa e giuridica si prevede:
n. 1 Capo Ufficio – Responsabile di unità organizzativa – di livello "A".

Art. 22
UFFICIO FINANZIARIO E DI RAGIONERIA


E' articolato in:
Gestione contabilità finanziaria e patrimoniale;
Acquisti ed economato.
Compete a tali uffici, cui è preposto un Funzionario Direttivo, la cura della regolarità degli atti di gestione contabile dell'Ente e del rispetto degli adempimenti e delle scadenze contabili e fiscali.
Predispone annualmente il bilancio di previsione ed il conto consuntivo finanziario, nonché il bilancio di esercizio secondo le norme civilistiche e fiscali.
Provvede alle materie delegate dal Dirigente Generale e/o dai Dirigenti dell'Area Amministrativa e dell'Area Tecnica.

Art. 23
UFFICIO CONTABILITA' FINANZIARIA E PATRIMONIALE


Cura la gestione finanziaria dell'Ente. Collabora alla predisposizione del bilancio preven­tivo e consuntivo nonché alla redazione di tutti gli altri documenti necessari per una valutazione economica e finan­zia­ria della gestione.
Provvede alle operazioni di classificazione, istruttoria, controllo e liquidazione degli atti contabili ed alla conseguente scritturazione dei titoli di spesa (ordinanze e mandati di pagamento) e di entrata (reversali di introito), nonché alla redazione e tenuta di strumenti di registrazione e simili.
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Cura altresì la gestione economica e patrimoniale dell'Ente. Collabora alla predisposizione del bilancio annuale del Consorzio (stato patrimoniale e conto economico) nonché alla redazione di tutti gli altri documenti necessari per una valutazione economica e patrimoniale dell'Ente.
Provvede alla scritturazione ed alle operazioni di classificazione e registrazione degli atti contabili nonché al rispetto delle scadenze contabili e fiscali.
Cura la redazione e tenuta dei libri e registri contabili secondo la legislazione civilistica e fiscale, nonché la tenuta ed aggiornamento dell'inventario dei beni mobili del Consorzio.
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per l'attività di detto ufficio è previsto l'impiego del seguente personale:
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 2 Istruttori di livello "A1";
n. 1 Collaboratori di livello "B";
n. 2 Operatori di livello "B1".

Art. 24
UFFICIO ACQUISTI ED ECONOMATO


Sovrintende alla gestione delle minute spese ed all'approvvigionamento dei materiali di consumo, svolgendo i compiti specificati nell'apposito regolamento di Economato ed ogni altra attività connessa e conseguente alle dette incombenze.
Dall'ufficio di economato dipendono le attività dei servizi di pulizia, dei servizi di vigilanza ed il magazzino.
Quest'ultimo potrà disporre di scorte relative a materiali e mezzi indispensabili ai primi interventi manutentivi o altro e per sopperire alle particolari esigenze ricorrenti.
Detto servizio dovrà essere gestito in modo funzionale con l'apporto dei necessari supporti informativi e di programmazione.
Per detto ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 2 Istruttori di livello "A1";
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 1 Collaboratore Corriere – Coordinatore di livello "B"
n. 2 Operatori-Corrieri di livello "B1";
n. 1 Operaio di livello "C1".

Art. 25
UFFICIO DEL CONTENZIOSO


Cura la gestione delle pratiche in contenzioso. Conseguentemente rientrano nei compiti del predetto Ufficio:
la predisposizione, per i legali incaricati della difesa del Consorzio, degli atti e documenti necessari per lo svolgimento dei vari gradi del giudizio;
la conservazione, classificazione e registrazione delle pratiche con la tenuta e aggiornamento delle relative scadenze;
il controllo delle parcelle dei legali per la liquidazione;
ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per detto ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 2 Istruttori di livello "A1";
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 1 Operatore amministrativo di livello "B1".

Art. 26
UFFICIO ASSICURAZIONI E SINISTRI


Provvede alla gestione dei contratti assicurativi (R.C. autostradale, autoveicoli, incendio, furto, rapine, assicurazione dei dipendenti del Consorzio e degli agenti della Polstrada ecc.) ed ai rapporti con le Società assicuratrici, curando la tenuta e l'aggiornamento delle polizze, le denuncie, i pagamenti, le scadenze dei contratti, la predisposizione degli atti necessari al loro rinnovo e quant'altro connesso e conseguente.
Provvede all'istruttoria delle pratiche relative ai sinistri autostradali ed in genere alle richieste di risarcimento danni, curando i rapporti con le Società assicuratrici fino alla riscossione dei crediti accertati, nonché la trasmissione ai legali dell'Ente, per il recupero crediti, nella fase contenziosa .
Svolge ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per detto ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 1 Operatore addetto pratiche amministrative di livello "B1".

Art. 27
UFFICIO PATRIMONIO


Cura la locazione e l'alienazione dei beni immobili del Consorzio e la tenuta dei relativi inventari, il controllo dell'abusivismo edilizio, il rilevamento dei reliquati e la gestione delle pratiche di concessione.
Per tale Ufficio si prevede l'utilizzo di:
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 1 Operatore di livello "B1".

Art. 28
AREA TECNICA E DELL'ESERCIZIO


L'Area Tecnica provvede alla trattazione di tutti gli affari connessi alla costruzione, gestione e manutenzione sia ordinaria che straordinaria dell'Autostrada e relative pertinenze nonché ai rapporti con i concessionari di servizi autostradali.
Alla predetta Area é preposto un Dirigente il quale, per l'assolvimento di tali compiti, si avvale delle seguenti unità operative:
Unità Operativa" Servizi Tecnici"
Unità Operativa " Servizi di Gestione"
Unità Operativa" Servizi Informatici e di Esazione".
Il Dirigente dell'Area Tecnica e dell'Esercizio coordina ed è responsabile di tutti i le unità operative e degli uffici tecnici e di gestione dell'autostrada, provvede per gli atti di compe­tenza dell'ingegnere a termini delle norme delle relative leggi professionali e ne firma gli atti.
Al predetto Dirigente possono essere conferite, come compiti di istituto, le funzioni di direttore dei lavori e di responsabile del procedimento per i lavori di costruzione e di manutenzione ordinaria e/o straordinaria.
Dall'Area Tecnica dipendono:
- Ufficio Segreteria amministrativa (area tecnica)
- Ufficio Segreteria tecnica (area tecnica)
- Il personale, ad esaurimento, distaccato nei cantieri per la costruzione di nuove tratte e pertinenze.
L'Unità Operativa" Servizi Tecnici" si articola nei seguenti uffici:
Ufficio Progettazione e manutenzione corpo stradale e pertinenze;
Ufficio Controllo Strutture;
Archivio Tecnico;
Ufficio Espropriazioni;
Ufficio Sicurezza-direttiva-cantieri (legge 494/96) - Prevenzione e Protezione (legge 626/94);
Ufficio Impianti Speciali (Esazione Pedaggi e impianti annessi, condizionamento, pressurizzazione);
Ufficio Impianti Elettrici (illuminazione e ventilazione);
Uffici Tecnici di Zona;
Ufficio Opere in Verde;
Ufficio Manutenzione Fabbricati
Ufficio Impianti Segnaletici;
Ufficio Telecomunicazioni (impianti S.O.S., radio, telefonici in genere, di monitoraggio siti autostradali);
Ufficio Aree di servizio.
L'Unità Operativa " Servizi di gestione" si articola nei seguenti uffici:
Ufficio Sicurezza ed assistenza al traffico (compresi i transiti eccezionali);
Ufficio gestione Autoparco;
Ufficio servizi di esazione;
Sala radio.
L'Unità Operativa " Servizi informatici di esazione si" articola nei seguenti uffici:
Ufficio Sistemi Informativi;
Ufficio del Centro Elaborazione Dati
Ufficio Esazione Pedaggi
Ufficio Statistiche
Ufficio Gestione VMPP
Ufficio Gestione Punti Blu
Nell'ambito dell'Area Tecnica la responsabilità delle unità operative sarà attribuita a Dirigenti.

Art. 29
SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DELL'AREA TECNICA E DELL'ESERCIZIO


L'ufficio della segreteria amministrativa della Area Tecnica e dell'Esercizio assicura il funzionamento della stessa e cura la tenuta delle pratiche e degli atti di pertinenza.
Per tale ufficio si prevede:
n. 1 Istruttore di livello "A1";
n. 1 Operatore amministrativo di livello "B1";
n. 1 Collaboratore Programmatore di livello "B";
n.1 Autista di Sede di livello "C1".

Art. 30
SEGRETERIA TECNICA DELL'AREA TECNICA E DELL'ESERCIZIO


Collabora il Dirigente Tecnico e dell'Esercizio per tutti gli aspetti specifici attinenti la costruzione autostradale e pertinenze e la manutenzione ordinaria e straordinaria delle tratte autostradali in esercizio.
Per tale ufficio si prevede:
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 3 Collaboratori Geometri contabili di livello "B" ;
n. 2 Collaboratori Programmatori di livello "B".

Art. 31
PERSONALE AD ESAURIMENTO DISTACCATO NEI CANTIERI PER LA COSTRUZIONE DI NUOVE TRATTE E PERTINENZE


Questo personale è distaccato nei cantieri per la costruzione di nuove tratte e pertinenze.
Il suddetto personale, composto da n. 5 Geometri di livello "A", n. 5 Geometri di livello "A1", n. 1 Tecnico di livello "B", n. 1 tecnico di livello "B1", è ad esaurimento in ruolo.

Art. 32
UNITA' OPERATIVA SERVIZI TECNICI


L'Unità Operativa "Servizi Tecnici" provvede alle incombenze ad essa delegate dal Dirigente dell'Area Tecnica e dell'Esercizio per lo svolgimento della manutenzione dell'Autostrada.
Curano in particolare i settori della manutenzione delle opere autostradali e relative pertinenze, degli im­pianti, del controllo strutture e della sicurezza, dei quali é responsabile.
Ufficio Progettazione e Manutenzione corpo stradale e pertinenze;
Ufficio Controllo Strutture;
Archivio Tecnico;
Ufficio Espropriazioni;
Ufficio Sicurezza-direttiva-cantieri (legge 494/96) - Prevenzione e Protezione (legge 626/94);
Ufficio Impianti Speciali (Esazione Pedaggi e impianti annessi, condizionamento, pressurizzazione);
Ufficio Impianti Elettrici (illuminazione e ventilazione);
Uffici Tecnici di Zona;
Ufficio Opere in Verde;
Ufficio Manutenzione Fabbricati
Ufficio Impianti Segnaletici;
Ufficio Telecomunicazioni (impianti S.O.S., radio, telefonici in genere, di monitoraggio siti autostradali);
Ufficio Aree di servizio.
La responsabilità dell'Unità Operativa è affidata ad un Dirigente coadiuvato da un segretario addetto affari generali di livello "B1".
Al Dirigente e a tutti i tecnici degli uffici della predetta Unità Operativa possono essere affidati, come compiti di istituto, funzioni di Direttore dei lavori e di Responsabile del Procedimento nell'ambito delle rispettive competenze professionali.
Come compito d'istituto, con deliberazione del Consiglio Direttivo, può essere attribuito ad un Dirigente Tecnico l'incarico di "Responsabile della sicurezza"; sempre come compito d'istituto, un Dirigente Tecnico può essere altresì nominato "Datore di Lavoro" ai sensi dell'art.2 del D.Lgs. 626/94, come modificato dal D.Lgs. 19.3.1996 n.242, con l'attribuzione dei necessari poteri di gestione ed autonomia di spesa.

Art. 33
UFFICIO PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE DEL
CORPO AUTOSTRADALE E PERTINENZE


Predispone e controlla progetti per interventi manutentivi, interviene anche nella fase di realizzazione per assistenza, direzione dei lavori e del responsabile del procedimento.Verifica l'uniformità degli elaborati tecnici predi­sposti dagli uffici delle zone.
Programma, coordina e controlla l'attività di manutenzione ordinaria e straordinaria della sede autostradale, delle pertinenze e degli impianti.
Controlla e propone al Dirigente dell'Unità Operativa "Servizi Tecnici" per la liquidazione le parcelle dei progettisti, consulenti esterni e collaudatori, verificandone la rispondenza alle tariffe professionali, convenzioni, disciplinari e quant'altro ne regoli il rapporto.
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per tale ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Ingegnere civile - Dirigente;
n. 1 Ingegnere industriale - Dirigente;
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 1 Istruttore tecnico di livello "A1";
n. 2 Collaboratori di livello "B".

Art. 34
UFFICIO CONTROLLO STRUTTURE


Esercita il costante controllo dello stato di efficienza delle opere d'arte e di tutte le strutture in c.a. costituenti il corpo autostradale e le sue pertinenze, nonché cura la direzione dei lavori in conformità alla legislazione vigente.
Redige rapporti dettagliati di tutte le verifiche effettuate e propone interventi di primo impiego per ovviare alle anomalie riscontrate.
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze, compreso i rapporti con laboratori per il controllo di qualità dei materiali e la gestione di un laboratorio mobile, che possa consentire controlli in situ più immediati e puntuali.
Per tale ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Ingegnere Civile;
n. 2 Capi ufficio di livello "A";
n. 2 Istruttori di livello "A1";
n. 2 Collaboratori di livello "B ";
n. 2 Operai di livello "C1".

Art. 35
ARCHIVIO TECNICO


Cura la registrazione, classificazione, controllo ed archiviazione degli elaborati tecnici relativi sia ai lavori di costruzione che di manutenzione dell'autostrada ed in genere di tutte le pratiche di competenza dell'Area Tecnica e dell'Esercizio.
E' responsabile della regolare conservazione di tutti gli atti, elaborati e scritture dell'archivio tecnico ed espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per tale ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 1 Operatore di livello "B1"
n. 1 Addetto di livello "C".

Art. 36
UFFICIO ESPROPRIAZIONI


Cura l'organizzazione connessa a tutte le problematiche inerenti l'espropriazione. Conseguentemente, cura:
Lo svolgi­mento di tutte le procedure necessarie per l'acquisizione dei terreni in via bona­ria o attraverso la procedura espro­priativa, dalla indi­viduazione dei beni fino al completamento della loro acquisizione
Il concordamento delle indennità e l'assistenza per la stipula dei relativi contratti per le pratiche definite in via bonaria;
L'istruzione e la definizione delle procedure espropriative per le pratiche non definite bonariamente;
I rapporti con l'UTE, la verifica dei dati catastali, l'aggiornamento delle volture;
I rapporti con i Comuni ed Enti per attraversamenti, deviazioni, occupazione terreni e costruzione di opere, nonché con FF.SS. e ENEL per in­terferenze
I rapporti contrattuali con i concessionari dei servizi autostradali (aree di servizio, servizi pubblicitari ecc.)
Ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per tale ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Capo ufficio Geometra di livello "A";
n. 3 Istruttori geometra di livello "A1";
n. 5 Operatori amministrativi e/o tecnici di livello "B1".
Per gli adempimenti connessi alla costruzione dell'autostrada SR-GELA, per tutta la durata delle operazioni, all'ufficio viene aggregato un altro tecnico di livello "A".

Art. 37
UFFICIO SICUREZZA – DIRETTIVA CANTIERI (D. L.vo 494/96 e segg.)
E DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D.L.vo 626/96 e segg.)


Detto ufficio dipende direttamente dal committente o responsabile dei lavori (ex art. 2 del D.L.gvo 494/96), per gli adempimenti connessi all'applicazione del D.Lgvo 494/96 così come modificato dal D.Lgvo 528/99 e dell'art. 31 della legge 109/94.
Coadiuva il Datore di Lavoro nel controllo della sicurezza dei lavoratori e di tutto il personale operante nell'ambito autostradale nel rispetto delle norme vigenti in materia suggerendo le iniziative che il caso richiede in materia di prevenzione.
L'ufficio è composto da personale in possesso dei requisiti professionali richiesti per l'espletamento dell'incarico di coordinatore, ai sensi dell'art. 10 del D.L.gvo 494/96 e segg.
Il committente o responsabile dei lavori (ex art. 2 del D.L.gvo 494/96), provvede agli adempimenti di cui sopra nominando il "Coordinatore per la progettazione" ed il "Coordinatore per l'esecuzione dei lavori" per ogni cantiere rientrante nelle fattispecie di applicazione del D.L.gvo citato.
"L'ufficio di prevenzione e protezione collabora con il Dirigente Tecnico nominato Responsabile della Sicurezza per gli adempimenti connessi all'attuazione del D.Lgs. 626/94. Conseguentemente rientrano nei compiti del predetto ufficio:
l'individuazione dei fattori di rischio, la valutazione dei rischi e ­l'individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell'organizzazione aziendale;
l'elaborazione delle misure protettive e preventive e dei sistemi di protezione da adottare nonché delle attrezzature di protezione da utilizzare in base alla valutazione del rischio e i sistemi di controllo di tali misure;
l'elaborazione e attuazione delle procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
la predisposizione e attuazione dei programmi di formazione dei lavoratori;
l'informazione dei lavoratori in merito a qualsiasi tipo di rischio sia stato identificato nell'unità operativa e su quanto concerne l'or­ganizzazione della prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori, pronto soccorso;
ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Per tale ufficio si prevede il seguente personale:
n. 1 Ingegnere civile – Dirigente;
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 3 Collaboratori di livello "B".

Art. 38
UFFICIO IMPIANTI SPECIALI


Programma, coordina e controlla le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di esazione pedaggi, impianti connessi e pertinenze (casse continue automatiche versamento valori, barriere automatiche chiudi pista, interfoni, a disbrigo degli atti inerenti degli appalti per l'approvvigionamento dei biglietti magnetici), degli impianti di riscaldamento, condizionamento e pressurizzazione sia delle cabine di esazione che dei fabbricati. Cura l'aspetto tecnico dei cambi tariffari.
Partecipa alla progettazione ed esecuzione delle suddette manutenzioni ed alla direzione lavori delle stesse, nei limiti delle attribuzioni conferitegli dal Dirigente dell'Unità Operativa "Servizi Tecnici ".
Cura le attività lavori e redige la relativa contabilità. Cura il rispetto della manutenzione dei suddetti, accertando la perfetta rispondenza degli stessi al progetto e, nel caso degli impianti di esazione, la corretta acquisizione dei dati da parte delle apparecchiature e relativi impianti.
Redige, di concerto con il Centro Elaborazione Dati, i progetti di ricerca e sviluppo sugli impianti di esazione ed in proprio, per i restanti.
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze
Si prevede per l'ufficio il seguente personale:
n. 1 Capo ufficio di livello "A" – Responsabile unità organizzativa;
n. 1 Istruttore tecnico di livello "A1";
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 4 Operatori di livello "B1".
Per quanto riguarda il servizio impianti di riscaldamento, condizionamento e pressurizzazione sia delle cabine di esazione che dei fabbricati e autoclave si prevedono:
n. 1 Capo Ufficio di livello "A";
n. 1 Collaboratore di livello "B".

Art. 39
UFFICIO IMPIANTI ELETTRICI


Programma, coordina e controlla l'attività di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di trasformazione, di illuminazione, ventilazione, S.O.S. ed ausiliari della sede stradale e pertinenze.
Partecipa alla progettazione ed esecuzione delle suddette manutenzioni ed alla direzione lavori delle stesse, nei limiti delle attribuzioni conferitegli dal Dirigente dell'Unità Operativa " Servizi Tecnici ".
Espleta ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
Si prevede per l'ufficio il seguente personale:
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 1 Istruttore di livello "A1";
n. 5 Collaboratori di livello "B".

Art. 40
UFFICI TECNICI DI ZONE DI MANUTENZIONE


Situati nell'am­bito di ciascuna Zona, controllano ed assicurano l'efficienza di uno o più tratti autostradali di una estesa media di 70 Km circa, sia per quanto riguarda il corpo autostradale che i manufatti e le pertinenze (aree di sosta, impianti, recinzione, segnaletica ecc.), segnalando la necessità di interventi manutentori di cui sorvegliano l'esecuzione affidata a ditte esterne e/o effettuata direttamente dal personale dipendente, tramite il quale intervengono anche per rimuovere ostacoli alla viabilità.
Sulla base dei rilevamenti sistematicamente effet­tuati, formulano proposte al Dirigente dell'Unità Operativa "Servizi Tecnici" per gli interventi ritenuti necessari, collaborando alla redazione delle perizie ed alla direzione lavori.
Espletano ogni altra attività connessa e conseguente alle predette incombenze.
La tratta ME-PA e ME-CT è suddivisa in quattro zone:
ZONA "A" – Zona "B" – Zona "C" – Zona "D"; e per ciascuna si prevede:
n. 1 Capo ufficio di livello "A";
n. 1 Istruttore tecnico di livello "A1";
n. 1 Collaboratore di livello "B";
n. 3 Operai autisti di livello "C1";
Per la tratta esistente della SIRACUSA-CASSIBILE si prevede:
n. 1 Capo ufficio di livello "A" ;
n. 1 Addetto tecnico al traffico di livello "C";
n. 3 Operai autisti di livello "C1".
Il personale operaio è soggetto al rispetto dei turni e della rotazione periodica.
 

Pagina Precedente | Pagina Successiva