05 Ottobre 2020 -

SICUREZZA E CONFRONTO SINDACALE: L’IMPEGNO DELLE AUTOSTRADE SICILIANE

Relativamente ad una nota stampa prodotta dalle segreterie sindacali di Filt Cgil, Fit Cisl UIltrasporti, Ugl e Lata di Messina, i vertici del Consorzio Autostrade Siciliane, pur apprezzando il ruolo di pungolo delle organizzazioni sindacali, rassicurano che la vigilanza ai caselli autostradali è stata ed è quotidianamente assicurata, in ottemperanza alle norme vigenti. Il tema della sicurezza delle autostrade viene considerato seriamente ed in modo impegnativo - fanno sapere i vertici delle Autostrade Siciliane - e, al di là delle parole, trova concretezza nelle azioni precise che l’Ente porta avanti giornalmente, non sottraendosi alle responsabilità, neanche a quelle ereditate. Lo testimoniano gli investimenti sui programmi di censimento del degrado e monitoraggio sulle infrastrutture (per i quali sono stati impegnati 6,5 milioni di euro) e i lavori attivati e in fase di attivazione per le opere su viadotti, gallerie e sovrapassi, sulle barriere di sicurezza autostradali, sulle pavimentazioni, per gli impianti elettrici e di telecomunicazioni e ancora per le gallerie. Nel 2018 erano 18 milioni e mezzo i fondi del bilancio destinati agli interventi di manutenzione, a fronte dei 30 milioni e mezzo del 2019 e dei 45 previsti per il 2020. Tutto questo fronte di ogni difficoltà legata a pensionamenti e blocco del turn-over da 15 anni, alle problematiche finanziarie per i pregressi contenziosi alle minori risorse finanziarie disponibili per le opere di manutenzione e alle complicazioni e lungaggini amministrative in materia di appalti pubblici. 

Questa governance rimanendo sempre aperta ad ogni momento di confronto legato a tematiche di interesse collettivo, rende infine noto che a seguito del confronto sereno con i rappresentanti sindacali Mariano Massaro e Clara Crocè, svoltosi oggi nella sede del Consorzio, al quale hanno preso parte l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità on.le Marco Falcone, il Presidente del avv. Francesco Restuccia, la Vice Presidente avv. Chiara Sterrantino, il Consigliere arch. Sergio Gruttadauria e il Direttore Generale ing. Salvatore Minaldi, sono state fissate e condivise alcune precise tappe utili ad un percorso mirato alla soluzione dalle istanze lamentate dai lavoratori a tempo determinato. “Si è trattato di un incontro proficuo e cordiale - dichiara l’assessore Falcone - che ci ha consentito di approfondire le problematiche inerenti il personale dell’ente. Ci siamo dati un nuovo appuntamento a giovedì prossimo per proseguire nello studio di soluzioni che possano conciliare il quadro normativo con le aspettative dei lavoratori”.